DSCF7213Il titolo dell’articolo non vuole essere casuale, si tratta dell’imprinting fornito da Filippo Merchiori durante l’incontro con i fischietti chiavaresi la sera del 27 Marzo.

Filippo Merchiori entra nell’AIA nel 1994 a 16 anni; le gare di play-off di serie C dirette nel 2010 (Benevento-Varese e Legnano-Spezia) sono state il preludio alla CAN B, a cui approda nella stagione 2010/11; da allora ha diretto 68 gare nella Serie cadetta. Debutta in serie A il 6 maggio del 2012 con Novara-Cesena. Nella massima Serie, dirige anche un Parma-Udinese il 14 aprile 2013.

Il prestigioso ospite, introdotto come consuetudine da un filmato ripercorrente la sua carriera sportiva e, in particolare, l’ultima stagione sportiva (cliccare qua per vedere il filmato), non ha minimamente deluso le aspettative dei numerosi arbitri, osservatori ed associati benemeriti accorsi per assistere alla lezione tecnica e per ascoltare i vari aneddoti della sua lunga e nobile esperienza.

DSCF7226UmiltĂ  ed autocritica hanno costituito il filo rosso del discorso che, come ben rimarcato dallo stesso relatore, «lungo la carriera non devono essere mai dimenticate»,  al pari delle proprie “origini arbitrali”. In un secondo momento Filippo ha poi analizzato la figura dell’arbitro, allo stesso tempo uomo umile ed eroe moderno e ha deliziato la platea con alcuni consigli e opinioni personali su come andrebbe vissuta la vita arbitrale. La “fame di migliorarsi” e la “necessitĂ  di prestare ascolto ai consigli degli osservatori” hanno concluso la prima fase dell’esposizione

L’approfondita analisi compiuta può essere riassunta citando una massima di Alexis Carrel, premio Nobel per la medicina nel 1912:

«Poca osservazione e molto ragionamento conducono all’errore, molta osservazione e poco ragionamento conducono alla verità»

Questa frase, infatti, applicata al mondo arbitrale, ci suggerisce che molto spesso, anche sul terreno di gioco, la prima ed immediata percezione che l’arbitro ha, si rivela quella corretta.

Nella seconda parte dell’incontro, invece, è stato dato ampio spazio alle numerose domande rivolte dagli associati chiavaresi all’ospite.

Si allega qua sotto copia della presentazione creata da Filippo (disponibile anche in AREA RISERVATA > MATERIALE RTO > 2014), che, per motivi tecnici, non è stata proiettata per intero durante la riunione; si consiglia la visione, soprattutto della parte finale contenente numerosi filmati.